TIA DICE LA SUA SUGLI PNEUMATICI FUORI USO

26 Febbraio 2015

TIA – Tire Industry Association ha annunciato di aver rilasciato una dichiarazione di posizione, sviluppata da EAC (Environmental Association Council), sugli pneumatici di scarto e sulla responsabilità del produttore. Nella sua dichiarazione, l’Associazione promuove e sostiene un sistema competitivo, basato sul mercato, per gestire il flusso degli pneumatici di scarto e i materiali derivanti dagli pneumatici fuori uso. Questo sistema di libera impresa di gestione dei PFU risulta di grande successo, con un tasso di recupero di poco meno del 90%.Recentemente, questa normativa è stata introdotta in alcuni stati che sposterebbero la responsabilità della gestione dei pneumatici fuori uso al fabbricante del prodotto. Queste EPR (Responsabilità Estesa del Produttore) sono redatte in modo da limitare o incidere sul libero flusso dei cosidetti “Scrap Tires” (i nostri PFU).

L’istituzione di un sistema di responsabilità estesa del produttore negli Stati Uniti creerebbe, per esempio, un ulteriore livello di gestione o supervisione, aggiungerebbe costi senza alcun beneficio significativo, eliminerebbe il rivenditore dai negoziati diretti con i propri fornitori e potrebbe sostituire un efficiente sistema basato sul consolidato libero mercato per la gestione degli pneumatici di scarto. “TIA sostiene un sistema competitivo di libero mercato che non interferisce con il libero flusso degli pneumatici usati con materiali riciclabili”, ha spiegato Roy Littlefield, Vice Presidente Esecutivo di TIA.

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.