Riforme su Bollo, Ipt, e Superbollo

13 Giugno 2014

Gli automobilisti italiani stanno per vedere riscritte alcune leggi attuali che regolano la vita dei veicoli che circolano sulle nostre strade. Sono in arrivo, infatti, diverse novità dal punto di vista della “burocrazia” automobilistica. Scompaiono il Certificato di proprietà, l’Ipt e il superbollo, mentre vengono istituiti l’Archivio unico, la “Carta unica del veicolo”, la nuova “imposta Regionale di Immatricolazione”. Inoltre, ma solo dal 2015, si potrebbe verificare un aumento superiore a quanto previsto attualmente del Bollo.

imagesCASRR44C

Nella giornata di venerdì è stato approvato il disegno di legge che prevede queste novità:

 

  • Nascita Archivio Unico dei veicoli: prenderà il posto del PRA (Pubblico Registro Automobilistico) che al momento comunque non scomparirà del tutto e concorrerà alla formazione dei dati del veicolo stesso.
  • Scompare il Certificato di Proprietà (CDP) . Questo documento che ormai non aveva più ragione di esistere (e che comportava una spesa ulteriore al compratore dell’auto di 27 euro) viene sostituito dalla “Carta unica del veicolo” nel quale saranno presenti tutti i dati inerenti alla proprietà dei veicoli.
  • Arriva l’Iri, sparisce l’Ipt. Se il Pra viene limitato, l’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) viene invece cancellata. A sostituirla arriva l’ Imposta Regionale di Immatricolazione (IRI). Non se ne sa ancora l’importo esatto ma verrà calcolata in base alla categoria, al tipo, alla potenza e alle emissioni prodotte dal veicolo. Sarà valutata regione per regione e queste ultime avranno la possibilità di incrementarla fino a +30%.
  • Addio SuperBollo. Per le auto più potenti scompare questa tassa istituita tre anni or sono mentre il consueto Bollo (dal 2015) potrebbe aumentare, sempre regione per regione, anche del 12%, a differenza dell’attuale max +10%.
  • Tariffe e tempistiche. Le prima saranno ridiscusse nei prossimi mesi, mentre per i tempi le riforme sopra citate saranno effettive entro sei mesi dall’entrata in vigore della legge. I tempi di approvazione saranno comunque piuttosto lunghi, non prima del 2015.
Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.