MotoGp di Aragon. Vince Lorenzo davanti a Pedrosa e Rossi

28 Settembre 2015

Jorge Lorenzo su Movistar Yamaha ha centrato la vittoria nel MotoGP di Aragon, riducendo a 14 i punti di distacco da Valentino Rossi nella graduatoria mondiale. Questo successo, tra le altre cose, è stata la numero 60 per Lorenzo, e la numero 88 per gli pneumatici Bridgestone (la numero 38 per Lorenzo con queste coperture, una in più di Stoner).

Il podio di Aragon con il vincitore Lorenzo fra Pedrosa (2°) e Rossi (3°). Reuters

La gara – Il pilota spagnolo ha preso il comando della gara subito alla prima curva, mettendosi, come suo solito, a martellare tempi record (come l’1:48:120 al secondo giro) sfruttando la scivolata di Marc Marquez su Repsol Honda, e vincendo indisturbato il GP con oltre 2 secondi su Dani Pedrosa e Rossi. Questi ultimi hanno messo in mostra un bellissimo duello negli ultimi 5 giri che ha visto prevalere lo spagnolo della Honda, che ha sottratto punti pesanti all’italiano.

Il ritmo di gara è stato talmente ottimale che i primi 3 hanno battuto il precedente record in gara, con Lorenzo che ha migliorato di ben 18 secondi il record precedente.

La temperatura della pista è stata costante sui 35°, confermando le scelte degli pneumatici slick, media all’anteriore per tutti i partenti, tranne Toni Elias, che ha scelto la morbida. Al posteriore, invece, hanno prevalso le slick medie (16/25) con i rimanenti 9 che hanno corso con la morbida.

La classifica – Con questa vittoria, la sua sesta stagionale, Lorenzo riduce il gap da Rossi a 14 punti, mentre Marquez vede insidiato il suo terzo posto da Iannone.

I commenti del post gara – Hiroshi Yamada – Responsabile Bridgestone Motorsport: “Jorge è stato veramente impressionante, come la Yamaha che ha portato due piloti sul podio. Lorenzo a questo punto è il pilota più vincente con Bridgestone che hanno centrato 88 podi dal Q atar 2009 in poi. Con questo risultato arriviamo a 4 gare dal termine con una situazione davvero eccezionale”.

Masao Azuma – Chief Engineer, Dipartimento Sviluppo pneumatici Bridgestone: “Abbiamo rischiato di assistere alla terza gara in fila con condizioni meteo variabili, ma alla fine la corsa è stata perfetta per tutti i piloti. Tutti hanno scelto le gomme usate in prova e, nonostate Aragon sia un tracciato duro per gli pneumatici, le coperture hanno risposto veramente bene, stabilendo record su record”.

Jorge Lorenzo, Yamaha MotoGP Movistar: “Come sempre ho fatto una buona partenza e la mia strategia è stata di guidare al massimo fin dall’inizio. Ha funzionato bene anche grazie alla scivolata di Marquez, quindi ho gestito il vantaggio”.

Aragón MotoGP i primi 10:

Pos Rider                           Team Race Time Gap Front spec Rear spec Tyres
1 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP 41’44.933   Medium Medium Bridgestone
2 Dani PEDROSA Repsol Honda Team 41’47.616 2.683 Medium Medium Bridgestone
3 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP 41’47.706 2.773 Medium Medium Bridgestone
4 Andrea IANNONE Ducati Team 41’52.791 7.858 Medium Medium Bridgestone
5 Andrea DOVIZIOSO Ducati Team 42’09.255 24.322 Medium Medium Bridgestone
6 Danilo PETRUCCI Octo Pramac Racing 42’09.762 24.829 Medium Medium Bridgestone
7 Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR 42’10.300 25.367 Medium Medium Bridgestone
8 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 42’10.436 25.503 Medium Medium Bridgestone
9 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 42’11.385 26.452 Medium Medium Bridgestone
10 Yonny HERNANDEZ Octo Pramac Racing 42’28.822 43.889 Medium Medium Bridgestone

 

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.