Michelin premiata all’EICMA come Vincitrice del CIV 2014

11 Novembre 2014

Michelin quest’anno si è aggiudicita il titolo italiano nella speciale graduatoria riservata ai produttori di pneumatici nella classe Superbike del CIV 2014. Dalla pista si è passati ai premi. Infatti Michelin è stata premiata durante la Premiazione dei Campioni che si è svolta venerdì 7 novembre, alla Fiera di Milano, nell’ambito dell’EICMA, la 72a Esposizione mondiale del motociclismo.La Federmoto, quindi, ha consegnato a Michelin la targa di vincitore, che ha fatto il paio con quelle per il pilota ufficiale Ivan Goi e il suo Team Barni Racing. Una stagione trionfale per gli pneumatici Michelin, sin dalle prime battute del campionato, ad aprile, al Mugello. Da quel momento in poi l’intera squadra ha dimostrato la sua elevatissima competitività in tutte le condizioni. Il suo pilota di punta, Ivan Goi si è subito impadronito della vetta della classifica, e durante la stagione non è mai sceso sotto la terza posizione. Infine, dal week end di Imola, dove ha piazzato una splendida doppietta, non ha mai più perso il comando della generale. Chiudendo in bellezza nuovamente al Mugello. Oltre a Goi nelle prime 5 posizioni della classifica generale sono presenti altri due piloti ufficiali Michelin :Alex Polita (BMW – G.M.), quarto, e il vincitore di Gara 1 a Misano Gianluca Vizziello (BMW – Motoxracing), quinto. Della squadra hanno fatto stabilmente parte anche Manuel Poggiali (Ducati – Barni) e Denni Schiavoni (BMW – 2R), che ha concluso al settimo posto assoluto, mentre come wild card sono stati schierati Simone Saltarelli (Ducati – L.R.), vincitore con gli pneumatici Michelin ufficiali del trofeo nazionale Master Cup, cat. Open, e l’argentino Leandro Mercado, che, in sella alla Ducati-Barni, si è imposto nell’ultima prova, al Mugello. Nel complesso, nel CIV 2014 Michelin ha ottenuto sei vittorie su dieci gare ed ha sempre portato almeno un pilota sul podio, dimostrando estrema versatilità, avendo vinto in tutte le condizioni climatiche e sia con BMW che Ducati. Per completare il tutto Michelin ha totalizzato anche due partenze dalla pole position e quattro giri più veloci in gara.

“Il passaggio alla Michelin è nato dalla voglia di affrontare una nuova sfida, lavorando con un grande partner mondiale – spiega Marco Barnabò, All Manager del Barni Racing Team – l’esperienza assolutamente nuova che abbiamo affrontato ha richiesto un notevole impegno, ma la soddisfazione che è derivata dalla vittoria è altrettanto grande e ripaga ampiamente il lavoro che abbiamo svolto con estremo scrupolo. Tutti hanno dato il massimo, il pilota, la squadra, la Michelin, la Ducati, ma la chiave del successo è stata proprio la serietà con cui abbiamo operato. E per il team manager – spiega il bergamasco Barnabò – alla normale opera di coordinamento e gestione si è aggiunta quella di costante motivazione degli uomini, necessaria per conservare la concentrazione e mantenere il team sempre sotto pressione. L’altro aspetto importante è stata la collaborazione con il personale della Michelin: insieme abbiamo superato il primo scoglio, quello della nostra inesperienza con queste gomme, e insieme abbiamo sperimentato i materiali nuovi, familiarizzato con quelli che via via collaudavamo, fatto le scelte strategiche. È stato un metodo di lavoro diverso che ci ha fatto sentire sempre adeguatamente sostenuti”.

Premiazione_CIV_2014fghj

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.