Michelin e Barito Pacific Group assieme al WWF

20 Maggio 2015

Michelin ha dato il via ad una joint venture in Indonesia con Barito Pacific Group (BPG) con lo scopo di produrre gomma naturale eco-friendly. Secondo i termini dell’accordo il 53% sarà di proprietà di BPG ed il 47% di Michelin (che investirà 55 milioni di dollari).

Cosa prevede il progetto (che creerà in totale 13.000 posti di lavoro)? La riforestazione di tre concessioni devastate (per una superficie totale di 88.000 ettari). Su un’area pari alla metà di questa superficie, nelle province di Jambi (Sumatra) e del Kalimantan-Timur nord-orientale (Borneo), saranno piantati alberi per la produzione di gomma naturale (circa 80.000 tonnellate l’anno). L’altra metà sarà destinata alla ricostituzione di un ambiente naturale, con coltivazioni destinate alla comunità locale e specie vegetali endemiche.

Michelin ha scelto di collaborare a lungo termine con il WWF, per ben 4 anni, a partire dal 24 aprile 2015, come sottoscritto da Jean-Dominique Senard, CEO del gruppo Michelin, e da Marco Lambertini, Presidente di WWF International. Questo accordo comporta:

  • Un partenariato globale per la promozione di buone pratiche nel campo della coltivazione degli alberi da gomma, dei metodi di estrazione e della trasformazione del lattice tra gli enti internazionali che rappresentano l’industria della gomma.
  • Un partenariato per la ricerca e l’attuazione delle migliori soluzioni nelle zone dove saranno piantati gli alberi. Michelin e Barito Pacific Group hanno stabilito uno specifico organo di governo di cui farà parte il WWF, volto anche alla protezione del Tigapuluh National Park e della Limau Protected Forest, oggi a rischio di deforestazione.
  • Un partenariato con la WWF France Foundation per operazioni di protezione, conservazione e recupero della flora e della fauna all’interno e nei pressi delle zone di concessione.
4 T

4 T

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.