La Guida MICHELIN Italia compie 60 anni

1 Dicembre 2014

Spegne 60 candeline la guida Michelin Italia. Il Presidente di Michelin Italia, Lorenzo Rosso, commenta così questo importante traguardo: “Sessant’anni al fianco di chi viaggia e sessant’anni di storia d’Italia e di Michelin. La Guida, nel corso di questi anni, è cambiata e l’ha fatto assieme alla stessa Michelin ed al paese. Seguendo strade, gusti e tendenze. In poche parole ha raccontato i mutamenti della ristorazione italiana, tramite simboli facilmente fruibili da tutti arrivando fino all’App per smartphone del 2015. L’obiettivo di Michelin è mettere nelle mani di chi viaggia tutti gli strumenti, al passo con i tempi, per muoversi sereni e sicuri. Sono tanti i modi in cui ha realizzato tutto ciò. Dai suoi prodotti che rendono la guida migliore ma, anche, con guide turistiche, carte stradali e App come la nuovissima “Michelin Ristoranti 2015”. La missione di Michelin è, da sempre, contribuire al progresso e allo sviluppo della mobilità, con nuovi prodotti, soluzioni, servizi, strumenti sempre al passo con i tempi, per rispondere all’esigenza dell’uomo di muoversi, viaggiare, spostare e scambiare i propri beni. A questo lavorano i 6.000 ricercatori dei Centri di Tecnologia in America, Europa e Asia, come ognuna delle 111.000 persone attive in tutti i settori Michelin. Da qui nascono gli pneumatici da bicicletta, moto, auto, mezzi agricoli, autocarri, aerei, ma anche le carte stradali, gli itinerari calcolati su ViaMichelin, le App, le guide turistiche e la Guida Michelin”. La prima vera e propria Guida nacque, ovviamente, in Francia già nel 1900, mentre in Italia, con il titolo di “Dalle Alpi a Siena” è sbarcata nel 1956. Nel 1957 ha allargato la sua valutazione a tutto il territorio, mentre nel 1959 hanno fatto la propria comparsa le tanto agognate “stelle”. Negli anni 60 arrivano le “due stelle”, mentre le “tre stelle” arrivano dal 1986. Gli anni 2000 testimoniano, anche su carta, la tendenza ormai irrefrenabile all’uso di Internet, con il simbolo del wifi, ma anche un’attenzione alla spesa, con l’introduzione del simbolo delle monetine, che indica un pasto semplice al di sotto di una cifra contenuta.
Curiosità della Guida Michelin Italia 2015:

  • Massimiliano Alajmo, del ristorante Le Calandre, di Rubano (Padova), è lo chef che è entrato nei tre stelle Michelin alla più giovane età e che tuttora detiene il primato di più giovane chef del mondo ad aver ottenuto le tre stelle.
  • La Guida Michelin Italia è la seconda guida al mondo per numero di ristoranti stellati: 332.
  • L’Italia ha il maggior numero di chef donne stellate: più del 40% delle chef donne stellate nel mondo.
Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.