Grazie a Ecopneus nel 2016 raccolte 3488 tonnellate di PFU nelle Marche

4 Luglio 2016

Grazie a Ecopneus qualcosa come 3488 tonnellate di PFU (Pneumatici Fuori Uso) o meglio 387’000 pneumatici, sono stati recuperati nel solo 2016 nelle Marche. Queste gomme a fine vita sono divenute gomma riciclata per campi da calcio, isolanti acustici, asfalti silenziosi ed energia sostenibile per imprese e famiglie. “La collaborazione tra Pubblico e privato è un elemento cardine per il funzionamento di ogni sistema, specialmente se complesso come la gestione del fine vita dei pneumatici.” ha dichiarato Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus.

20160630_101252_200x0

“Per questo crediamo fortemente nel valore della PFU Academy un momento di confronto e formazione rivolto proprio a tutti quei soggetti che quotidianamente si trovano ad affrontare aspetti tecnici e legali connessi alla gestione dei Pneumatici Fuori Uso”. Entrando nello specifico: al vertice della raccolta degli Pneumatici Fuori Uso nelle Marche è la Provincia di Ancona dove nei primi sei mesi del 2016 sono state prelevate 904 tonnellate di PFU. Segue quella di Pesaro e Urbino con 773 tonnellate, Macerata con 735 tonnellate, Ascoli Piceno con 540 tonnellate e Fermo con 536 tonnellate. Alle attività ordinarie di raccolta dei PFU presso gli oltre 870 gommisti, stazioni di servizio e autofficine in tutta la Regione, si aggiunge l’intervento “straordinario” portato a termine da Ecopneus nel 2013 in uno “stock storico” di Sassofeltrio (PU). Nell’ex-area industriale “Eco-pfu” giacevano abbandonate da anni circa 2.000 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso, rimosse in un mese senza nessun costo per la Pubblica Amministrazione grazie all’intervento di Ecopneus e delle sue aziende partner.

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.