Gommashopping: la sharing economy applicata agli pneumatici

27 Aprile 2017

Una piattaforma digitale alleata dei gommisti e dei clienti.

Tutto questo è Gommashopping.it, un portale che riunisce due esigenze in apparenza inconciliabili: acquistare il miglior prodotto a un prezzo competitivo e la comodità del montaggio in officina. Il tutto senza dover sostenere le occhiatacce dei gommisti, che sempre più spesso sono costretti a montare pneumatici acquistati online.

Come funziona?

Il sistema Gommashopping è tanto semplice quanto geniale: il portale online permette di scegliere tra oltre 1.000.000 pneumatici in consegna e montaggio entro un tempo massimo di 5 giorni. Due le modalità di acquisto.

  • Nel primo caso l’utente sceglie lo pneumatico, paga con carta di credito e si vede recapitare a domicilio il prodotto e dovrà cercarsi in modo autonomo un centro di montaggio, probabilmente poco entusiasta di montare pneumatici acquistati altrove.
  • Più interessante (e qui c’è la novità) la seconda opzione offerta dal portale. L’utente può scegliere di pagare solo dopo aver montato gli pneumatici, attraverso l’opzione “scegli il centro di montaggio più vicino”. In questo modo verrà inviata una comunicazione al centro di montaggio scelto a cui verrà recapitato il prodotto (il gommista, viste le caratteristiche e il prezzo del prodotto potrà anche scegliere di usare i suoi prodotti a magazzino o di approvvigionarsi da altro fornitore). Il centro di montaggio assicurerà l’operazione entro 5 giorni e il cliente potrà comodamente pagare dopo l’erogazione del servizio.

I vantaggi

Con la seconda ipotesi i vantaggi sono evidenti: il cliente risparmia e paga solo a montaggio avvenuto; il gommista allarga la sua cerchia di clienti e ottiene un margine dalla vendita degli pneumatici, oltre che dal montaggio, fidelizzando la clientela. Unico onere per il gommista è una quota di abbonamento al portale calibrato sulle vendite.

La nostra intervista

La piattaforma, già operativa all’indirizzo www.gommashopping.it e in cui operano cinque persone, è nata dall’idea dell’imprenditore lucano Giuseppe Rendina al quale abbiamo posto alcune domande.

Giuseppe Rendina

GripNews: Come vengono selezionati i gommisti? Devono rispondere a specifici criteri di qualità?

Giuseppe Rendina: La selezione avviene ad opera dei gommisti stessi che scelgono di stare nel circuito Gommashopping e quindi sperimentano un nuovo modello di vendita. Al gommista viene fatto firmare un contratto con delle regole da rispettare e quindi, a valle della prima sperimentazione, si valuta il livello di serietà e di qualità nel rapporto con il cliente. Tuttavia conviene a tutti rispettare le poche semplici regole di affiliazione per generare reputazione positiva indispensabile in questo nuovo modello di mercato.

 

GripNews: Di quanti gommisti si compone l’attuale rete? Quali sono gli obiettivi che volete raggiungere in termini numerici e di copertura territoriale?

Giuseppe Rendina: Gommashopping è un progetto in fase di startup. La piattaforma è già operativa e stiamo lavorando alla costruzione della rete di centri montaggio, che saranno convenzionati attraverso un sistema di accordi commerciali in cui tutte le parti avranno un vantaggio economico e organizzativo calibrato sulla base dei volumi di vendita effettuati. Ovviamente la giusta attenzione verrà posta sulla parte di coinvolgimento della rete generata, attraverso la costruzione di un piano di comunicazione integrata (allestimento del punto montaggio e campagna di comunicazione e interazione online con forte accento sui social), che saprà coinvolgere e premiare tutti gli attori del processo. I primi obiettivi sono una rete di copertura nazionale con almeno 2 centri di montaggio per ogni provincia italiana.

GripNews: Come si determina la convenienza economica per il gommista?

Giuseppe Rendina: Siamo il primo e-commerce di pneumatici che non è un concorrente ma un partner operativo del gommista. La vendita la effettuiamo noi, ma il margine di guadagno sugli pneumatici è incassato interamente del centro convenzionato. Inoltre, bisogna notare che anche il montaggio è totalmente riconosciuto al centro di montaggio, che quindi ci guadagna due volte!

GripNews: Di quali tipologie di pneumatici vi occupate?

Giuseppe Rendina: Disponiamo di pneumatici di ogni marca, dalla premium all’economica. In questo momento commercializziamo solo gomme per auto e trasporto leggero, con il progetto, entro fine anno, di disporre anche di pneumatici per moto e scooter.

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.