BANDO EXPO’ 2015 MILANO

5 Settembre 2014

Il bando ha l’obiettivo di supportare le piccole e medie imprese dell’Emilia-Romagna, sia singolarmente che in forma aggregata, nella realizzazione di azioni promozionali con ricadute internazionali, nel periodo di durata dell’Expò 1° maggio 2015 – 31 ottobre 2015, da realizzarsi in Emilia-Romagna e inerenti al tema di Expò, Nutrire il pianeta, Energia per la vita, o comunque ad esso correlate.

 

SOGGETTI BENEFICIARI     

Possono presentare domanda di contributo:

  • le P.M.I. aventi sede legale o operativa nella Regione Emilia Romagna, in forma singola o costituite in Associazione Temporanea di Impresa (A.T.I.), composta da un minimo di 3 imprese fra loro indipendenti;
  • le Reti di imprese costituite da un minimo di 3 P.M.I. con sede legale o operativa in Emilia Romagna e fra loro indipendenti;
  • i Consorzi export regionali, purché, al momento della presentazione della domanda, abbiano già ottenuto o fatto domanda di accreditamento “entry level” alla Regione Emilia Romagna.

 

EVENTI E SPESE AMMISSIBILI

Le domande devono prevedere la realizzazione di eventi e iniziative promozionali rivolte ai mercati esteri, esclusivamente sul territorio della Regione Emilia-Romagna, in concomitanza dell’Expò  di Milano 2015.

 

Per eventi o iniziative promozionali si intendono: workshop, seminari, incontri d’affari, degustazioni, sfilate, visite aziendali e ogni altra tipologia di attività mirata e occasionale volta a promuovere le imprese che partecipano al bando nei confronti di operatori specializzati esteri (buyers, rappresentanti di imprese, laboratori, reti di distribuzione, ecc.). Non rientra fra gli eventi ammissibili: la partecipazione a fiere, l’invito o l’organizzazione di incontri con operatori italiani.

 

Le spese ammissibili per la realizzazione dei progetti comprendono:

1. per tutte le imprese, Consorzi, A.T.I. e Reti:

a)       le spese per prodotti e servizi finalizzati all’organizzazione di esposizioni, degustazioni, dimostrazioni e visite aziendali;

b)       il costo d’affitto dell’area utilizzata per l’iniziativa di promozione;

c)        i costi connessi all’allestimento dell’area, compreso il noleggio di attrezzature, dotazioni tecniche ed elettroniche e di ogni altro elemento funzionale alla realizzazione dell’evento;

d)       il trasporto di materiali e di prodotti, compresa l’assicurazione, funzionali alla realizzazione dell’iniziativa;

e)       il costo di hostess e interpreti;

f)        il costo per la produzione di materiali promozionali in lingua estera da realizzare per la  promozione dell’iniziativa (brochure, inviti, newsletter, sito ), ad esclusione della manualistica tecnica, per non più del 10% del costo totale del progetto;

g)       i costi connessi all’accoglienza delle sole delegazioni estere che partecipano all’evento, limitatamente alla durata dello stesso (viaggio, vitto, alloggio, trasporti interni, secondo i criteri della massima economicità: viaggi solo in economy class, hotel fino a 4 stelle);

h)       l’acquisto di spazi pubblicitari su carta stampata, in televisione, cartellonistica, su siti internet e media simili, limitatamente alla realizzazione dell’evento.

In caso di Consorzi, A.T.I. o Reti ogni evento dovrà comportare la partecipazione obbligatoriamente di tutte le imprese in forma aggregata.

 

2. Solo per le A.T.I o le Reti ed i Consorzi:

–          spese di coordinamento forfettarie, in capo al mandatario/capofila, nella misura massima del 5 % della somma delle spese ammesse;

–          spese notarili per la costituzione dell’A.T.I. (se questa è avvenuta successivamente al 30 giugno 2014).

 

Ai fini del riconoscimento della loro ammissibilità, le spese sostenute per la realizzazione del progetto dovranno essere riferite ad attività realizzate solo in concomitanza dell’Expò di Milano 2015, cioè dal 1° maggio al 31 ottobre 2015, ed essere fatturate dal 1° aprile al 30 novembre 2015.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale con una percentuale massima fino al:

–          30%  della spesa ritenuta ammissibile nel caso di domanda presentata da singole PMI. La spesa ammissibile non potrà essere inferiore ad € 20.000,00 e non potrà superare € 35.000,00;

–          40%  della spesa ritenuta ammissibile nel caso di domanda presentata da A.T.I. o Rete di imprese. La spesa ammissibile non potrà essere inferiore ad € 45.000,00 e non potrà superare € 80.000,00.

Il contributo viene concesso nell’ambito del regime “de minimis” (Regolamento CE n. 1407/2013) e non è cumulabile, per le stesse spese di investimento e per i medesimi titoli di spesa, con altri regimi di aiuto nonché con altri aiuti de minimisconcessi da altri Enti pubblici.

 


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande potranno essere presentate dal 15 settembre al 22 ottobre 2014 esclusivamente mediante procedura telematica che sarà resa disponibile sul portale della Regione Emilia Romagna.

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.