Arriva il certificato di proprietà digitale

30 Settembre 2015

“Il certificato di proprietà digitale avrà un codice e una password. L’ACI presenterà la novità giovedì primo ottobre e tutto entrerà in vigore a partire dal 5 ottobre”. Questo è quanto emesso dall’ANSA nella giornata del 29 settembre. Inoltre, l’agenzia di stampa ha aggiunto che il Governo dovrebbe portare in Consiglio dei Ministri il primo pacchetto di decreti attuativi della riforma Madia, (anche il libretto unico), con dentro sia i dati sulla proprietà, competenza del PRA, sia quelli relativi alla circolazione, gestiti dalla Motorizzazione”. Riguardo al certificato di proprietà smaterializzato e reso fruibile online dall’ACI, ANSA chiarisce che “l’intenzione dell’ACI è informatizzare la burocrazia che accompagna la presa di possesso del veicolo. Tutto verrà sintetizzato in un ‘codice di accesso’, che a regime dovrebbe funzionare con ogni dispositivo elettronico. Non ci sarà più il rischio di smarrimento, furto o deterioramento del pezzo di carta: i cdp persi ogni anno sono 300mila. Si farebbe così un passo in avanti verso il libretto unico”. In merito alla legge delega di riforma della P.A., varata ad agosto, che si pone il fine di “riorganizzare le amministrazioni competenti in materia di autoveicoli”, ANSA sottolinea che “da ambienti vicini al dossier si apprende come il discorso debba essere ancora ampiamente approfondito: tutto è aperto. D’altra parte si tratta di un’operazione complessa”.

Un "vecchio" certificato di proprietà

xsc

Mada-Smart-Mpu

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri restare sempre aggiornato su tutte le news, iscriviti alla nostra newsletter.